Italiano    English    Français
   
                                       
   


DALLE DUNE ALL'OCEANO

Il nostro Tour principale del Sud-Ovest

Il fuoristrada puoi guidarlo tu

9 giorni/8 notti

Accompagnatori ITALIANI


Sei pronto a vivere da protagonista un’esperienza che ti ricorderai per sempre?

Un tour nel Sahara, dove hai la possibilità di trascorrere 8 giorni full immersion nel deserto. Attraverso piste poco battute, inusuali, il viaggio ti porta dal deserto dell'Erg Chebbi, fino all'oceano Atlantico. Passando per luoghi unici ed indescrivibili, come le alte dune dello Chagaga, il bianco ed esteso lago salato di Iriki, il circuito della Parigi-Dakar o ancora la pista che corre sulle alte falesie dell'oceano, con scenari favolosi. L'avventura è assicurata!




Mappa del Tour


Questo è un tour nel Sahara vero, dove i partecipanti hanno la possibilità di vivere 8 giorni full immersion nel deserto, esplorando paesaggi e scorci unici, assaporandone tutte le intense emozioni. Sole e luce, aria e vento, stelle e silenzio, restituiscono una percezione diversa da quella abituale! Il suono dei tamburi, le note di una chitarra intorno al fuoco, in questi luoghi, assumono un altro significato; si condividono impressioni e fatti del giorno, nascono simpatie e si consolidano amicizie; ognuno può contribuire con le proprie esperienze a rendere ancora più piacevole la serata.


Dune dell'Erg Chebbi


Ogni giorno si attraversano paesaggi incontaminati diversi e meravigliosi, ogni equipaggio è indipendente col suo mezzo ed a turno, se desidera e dove possibile, si porta davanti al gruppo per aprire la pista e condurci avanti nel viaggio. Non sono richieste abilità particolari per partecipare alla nostra avventura, ma solo spirito di adattamento e soprattutto voglia di scoprire e di lasciarsi pervadere da un mondo così diverso ed emozionante.

Quando a casa riaprirai i tuoi bagagli e granelli di sabbia sahariana scenderanno, i ricordi saranno intensi ed emozionanti.




Dalla pista che corre sulle falesie


Si può partecipare al tour in tre modi differenti:

A - Guida Tu
Ti viene affidato in dotazione il fuoristrada ad uso esclusivo, che guidi, insieme ad amici e famigliari, per l’intero tragitto, diventando in prima persona protagonista dell’avventura!

Prima del tour, partecipi ad un breve corso teorico sulle caratteristiche del 4x4 e le tecniche di guida in pista (sabbia, pietre, dislivelli, attraversamento oued, tole-ondulé, ecc) insieme ad altre nozioni pratiche come l’orientamento con la lettura delle cartine e bussola, comportamento in pista, tecniche di disinsabbiamento, nozioni elementari di primo soccorso.

E’ la nostra originale proposta: solo noi ci prendiamo l’impegno di affidarti un fuoristrada e di insegnarti la guida in pista, rivelandoti le tecniche ed assistendoti per tutto il viaggio.

B – Sui mezzi dell’Organizzazione
Se non hai interesse alla guida in pista, ma vuoi provare l’esperienza del vero deserto full immersion, puoi salire su uno dei mezzi dell’organizzazione, sei con noi tutto il tempo, e ti spieghiamo con piacere tutto quello che di nuovo i tuoi sensi vedono, sentono, percepiscono.

C – Con il proprio Fuoristrada
Se vuoi partire direttamente da casa con il tuo mezzo, o se sei già in Marocco, e hai un fuoristrada appropriato, puoi unirti a noi. Ci occupiamo di farti da guida, partecipi comunque al corso teorico iniziale; hai pernottamenti, pensione completa e tutte le spiegazioni che ti occorrono; però la cura del mezzo, il carburante, pneumatici, ecc. sono ovviamente a tuo carico.    







1° GIORNO -

In mattinata volo dall’Italia per Marrakech.
Ritrovo del gruppo all’aeroporto internazionale di Marrakech nel primo pomeriggio, presentazione con le nostre guide,  sistemazione nei fuoristrada.

Viaggio a Ouarzazate nel nostro hotel-castello stile berbero, dove si arriva nel tardo pomeriggio/prima serata, attraversando il suggestivo passo del Tizi n’Tichka. Si comincia già a percepire un’atmosfera magica e particolare fra profumi, ambienti, luci, colori e persone completamente nuovi.

Briefing, svolto sotto la caratteristica tenda berbera, dove viene  illustrato il viaggio e vengono fornite tutte le indicazioni e i consigli per lo svolgimento del tour. Per chi guida il fuoristrada, c’è la prima parte del corso teorico.  Cena etnica in hotel.  Tutti a letto per un buon riposo.


2° GIORNO -

Con la prima tappa attraversiamo una serie di villaggi e Ksar che piacevolmente ci introducono nella civiltà del Marocco. Panorami singolari ci accompagnano mentre ci addentriamo nella Valle delle Rose (famosa per le antiche Kasbeh e per la coltivazione delle rose da essenza), quindi nella Valle di Dades; superiamo i villaggi di Tinghrir, Tinejdad e ad Erfoud entriamo in pieno deserto.
Raggiungiamo la Kasba di Said che ci attende per il pranzo.

La seconda parte della giornata, che è anche finalizzata a favorire la conoscenza e l’uso pratico del mezzo (per chi ha scelto la formula Guida Tu), ci porta verso l’estremo Sud Est del Marocco. La pista si presenta con caratteristiche miste: REG (pista dura), ERG (sabbia), sterrato, spianate che costeggiano dunette e piccoli rilievi. Passaggi e situazioni che ci permettono di cominciare ad abituarci alla guida nel deserto.

Villaggi, insediamenti abbandonati, probabili incontri con gruppi di nomadi, piccole oasi.  Scoperte inaspettate danno un carattere particolare alla giornata ed amplificano la percezione di un’energia antica: esploriamo una grande distesa di fossili antichissimi, trilobiti e ammoniti del periodo Devoniano, vissuti 800 milioni di anni fa, ancora molto prima dei dinosauri. La testimonianza di una vita passata, che riappare in un luogo totalmente deserto.

La pista si fa più scorrevole e ci avviciniamo sempre più al maestoso Erg Chebbi: un posto indescrivibile, con dune alte fino a 300 metri e location della maggior parte dei films ambientati nel Sahara. Costeggiando le sue dune e giocando tra di esse, ne conosciamo la bellezza.

Giunti ad un antico villaggio abbandonato, lasciamo i fuoristrada e proseguiamo in dromedario, formando una carovana e salendo sulle alte dune, per ammirare un fantastico tramonto, con il sole che lentamente scompare all’orizzonte del Sahara. Raggiungiamo poi il campo tendato del nostro fratello Hassan, tra la sabbia del grande Erg.  Su un tappeto berbero, abbandoniamo la mente alle emozioni, ai luoghi e ai paesaggi ammirati nella giornata, più tardi la cena.

In una notte incantata fra le dune, un canto, un tam tam, un sogno!


3° GIORNO -

Il percorso, che a poco a poco ci porta verso Sud, cambia ancora e diventa più impegnativo: colline, dune di sabbia, spianate vastissime, montagne e oued  offrono l’opportunità di testare ogni tipo di terreno off-road. In lontananza si staglia il singolare profilo di una montagna che ci indica la strada: quello che sembra un castello di roccia, era anticamente un vulcano.

Costeggiando il oued Rheris ammiriamo le dune di Ouzina fino all’ora di pranzo.

Attraversiamo gran parte della regione di Ramlia, cercando l’antica città perduta di Ba Hallou, che all’improvviso ci appare da lontano, con le sue rovine arroccate su una collina rocciosa. Ci fermiamo a visitarla.   

Una pista divertente ed impegnativa ci permette di guadare il oued che ci separa dal lago salato di Mherch.
Lo attraversiamo, raggiungendo lo spettacolare percorso “Star Wars” che ha tutti gli elementi tipici del paesaggio algerino: ambienti fantastici quasi irreali che ci accompagnano fino ad oltre il villaggio di Tafraoute.

Percorriamo la distesa del lago salato Maider fino al campo tendato tra le dune. Siamo nel crocevia del deserto del sud.

La Cena e più tardi la ‘Serata delle Stelle’: il luogo si presta per un’interessante e coinvolgente esposizione di astronomia: impareremo ad orientarci di notte con le stelle, a leggere che ora è nel cielo, ed altro che ci farà riflettere …



4° GIORNO -

La pista prosegue fino alla valle del fiume Draa; superiamo Zagora per poi raggiungere la grande oasi di Tagounite, che attraversiamo per alcuni chilometri, osservando come si svolge la vita al suo interno, da secoli sempre uguale.  In un suggestivo palmeto, sostiamo per il pranzo.

Ripartiamo alla volta dell’erg Jeudi fino alle dolci forme delle Dunes du Juif.

L’esperienza fin qui acquisita durante il tragitto, ci permette di gestire questa parte di pista più impegnativa, immersa tra le dune,  affrontando un percorso che si snoda tra le sabbie di Mhamid, dove il Draa comincia il suo lungo viaggio sotterraneo che termina a pochi chilometri dall’oceano. La pista prosegue fino al cuore del deserto dello Chagaga dove, nel nostro campo tendato, nascosto tra le dune, ci attende l’immancabile the alla menta. Dopo una breve scalata, ci gustiamo un altro tramonto emozionante, seduti sulla cima della grande duna. Più tardi la cena.

Ha inizio la festa, il ritmo dei tamburi, sempre più incalzante, accompagna le danze tribali attorno al fuoco; il richiamo ancestrale della musica del deserto, ci induce a condividere la vita, che pura ed essenziale, scorre in questi luoghi primordiali.

Il vuoto mentale e fisico che i grandi spazi del deserto creano in noi, ci aiutano a meglio focalizzare le priorità e le aspettative per il nostro futuro, permettendoci di osservare il nostro mondo quotidiano da una prospettiva privilegiata ed oggettiva: scelte importanti potranno essere prese con la serenità che niente e nessuno sta influenzando i nostri pensieri.

La notte ed il silenzio calano sul campo, un manto di stelle, come non l’avete mai visto, accompagna il nostro sonno sahariano.



5° GIORNO -

Al mattino si riparte. Si attraversa il gran deserto dello Chagaga in tutta la sua lunghezza, percorrendo un ampio oued sabbioso ed impegnativo, fino ad arrivare al bianchissimo lago salato Iriki. Qui si avverte la sensazione dello spazio sconfinato, difficile percepire le proporzioni in questo luogo.

Il tour ci porta al limite del lago fino ad imboccare l’inizio della famosa Parigi–Dakar, la pista di rally off-road più famoso al mondo.  Durante il percorso ammiriamo  panorami sempre diversi ed affascinanti e, dopo la pausa per il picnic di mezzogiorno, proseguiamo fino alla valle di Foum Zguid.

Risaliamo verso nord, attraversando un territorio con caratteristiche simili alla savana, ammirando profili di maestose ed antichissime montagne erose dal vento, che hanno assunto forme uniche, come cattedrali che si stagliano nel cielo. 

La giornata termina  all’auberge di Foum Zguid, ci tuffiamo in piscina, ci rilassiamo e gustiamo la cena.



6° GIORNO -

L’itinerario riprende verso sud-ovest: questa parte del percorso ci consente di osservare ed apprezzare paesaggi unici, tipici di questa regione poco conosciuta del Marocco. Siamo nella zona centrale dell’anti Atlas e procediamo alla volta di Tissint, nota per i suoi datteri, dove possiamo ammirare lo spettacolare scenario del canyon di tufo ed arenaria dell’oued omonimo.

Proseguiamo attraverso singolari catene montuose alla volta di Tata, cittadina attorniata da ksar ed agadir (granai fortificati), testimonianza della vita antica delle kasbeh del sud.

Superate Akka ed Ait Ouabelli, arriviamo alla Maison d’Hotes di Icht per il pranzo.

Il percorso continua attraversando villaggi e paesi del sud ovest fino a Guelmin; più avanti si imbocca una pista che costeggia il fiume Draa, riaffiorato in superficie e diventato, in maniera sempre più determinante, elemento del paesaggio.

Dopo pochi chilometri scorgiamo, arroccato,  l’imponente Forte di Tafnidilt e, speculare quasi come un miraggio, l’attraente e confortevole Ksar - Auberge, che ci ospiterà per la cena e la notte.



7° GIORNO -

Dopo la colazione si riprende la pista, inizialmente  impegnativa e poi, pian piano, sempre più scorrevole. All'improvviso, d’incanto, ci appare immenso l’Oceano: “Dalle dune all’oceano!”.

Eccolo! Lo scenario mozzafiato della foce di Cape Draa, dove il fiume, inseguito per oltre 1000 km, si getta tra le braccia del profondo blu.

Fiancheggiamo stravaganti ed imponenti falesie alte decine di metri, attraversando insediamenti di pescatori, fino a quando lambiamo le ultime dune sulle falesie e ci appare all’orizzonte il Forte di Aoreora.
Costeggiamo Plage Blanche, fino alla variopinta laguna dell’oued Boussafene con i suoi fenicotteri rosa, che in alcuni periodi dell’anno colorano in modo pittoresco questo piccolo estuario.

Dopo il picnic, ci gustiamo l’ultimo tratto di percorso che ci porta fino a Sidi Ouarzeg.
In una scenografia che toglie il respiro, un’accogliente locanda arroccata sull’oceano, ci ospita per la notte; qui il nostro amico Djani, cuoco eccellente, ci fa gustare indimenticabili piatti di pesce.

Giochi di luci al tramonto, colonie di gabbiani, foschia e spuma di oceano, brezza che pervade i polmoni e colori che ti riempiono gli occhi, imprimono nella nostra mente una “cartolina indelebile”.



Archi sull'oceano



8° GIORNO -

Mentre riprende la nostra risalita verso Nord, seguendo la strada litoranea per Tiznit, ci fermiamo a passeggiare in piena libertà, a piedi nudi in riva all’oceano, ammirando spettacolari ed unici capolavori della natura: i famosi archi di Legzira.

La pista sull’oceano è la “Moon road”, completamente diversa da quelle percorse fino ad ora: bianca, fatta di sabbia e conchiglie. Si snoda costeggiando l’Atlantico, sopra multiformi ed imponenti falesie alte decine di metri, puntando di tanto in tanto verso l’interno, quasi come a giocare col mare.
Costeggiamo queste pittoresche e maestose opere della natura, sulle quali si stagliano arroccati, caratteristici insediamenti di pescatori.

Spesso ci fermiamo per goderci e catturare i suggestivi scenari che questa prospettiva privilegiata ci offre: anfratti, rocce, grosse onde che si scagliano e si infrangono contro gli scogli, in un orizzonte di blu infinito.

Questo percorso riassume le esperienze di guida maturate nei giorni precedenti. Ancora scene entusiasmanti fino al meritato ristoro sulla spiaggia, in riva all’atlantico, di Sidi Wassay. Relax prima del pranzo.

Dopo un buon caffè, si prosegue poi verso nord, transitando per Agadir e raggiungendo Marrakech nel tardo pomeriggio. L’hotel è situato nel centro, nel prestigioso quartiere di Gueliz, a pochi minuti dalla medina e dalla famosa piazza Jma El Fna. Serata libera, per godersi in autonomia il fascino di Marrakech.



9° GIORNO -

Colazione e rientro in l’Italia.
Però chi lo desidera, può prolungare il soggiorno a Marrakech nel nostro hotel.






Note e Quote di Partecipazione


Note:

- La somma pagata garantisce il completamento del tour senza dover sostenere ulteriori spese, a parte il volo; infatti per lasciare ulteriore flessibilità alla pianificazione della propria vacanza non è stato conteggiato il volo aereo. Molti nostri clienti preferiscono raggiungere il Marocco per proprio conto, magari con voli low-cost, oppure inglobare il nostro tour in una vacanza nel paese più ampia.

- Esistono alcuni vettori che coprono la tratta Milano-Malpensa / Marrakech a costi veramente convenienti (anche poche decine di euro a tratta), l’importante è però prenotare con opportuno anticipo, specialmente nei periodi di alta stagione. Saremo lieti di comunicarvi i siti dei vari vettori da noi utilizzati (tutti prevedono la possibilità di prenotare online) e di aiutarvi e consigliarvi nella scelta del volo più appropriato.

- Normalmente col passare del tempo i prezzi aumentano e i posti diminuiscono velocemente, tutto va quindi preparato e prenotato con ampio anticipo.

- Si consiglia quindi di prenotare il prima possibile, specialmente il volo, per evitare di rimanere esclusi dal tour.

- Dopo la prenotazione vi verranno naturalmente fornite tutte le indicazioni necessarie ed una lista completa di cosa è indispensabile o consigliabile portare in base al periodo.




Quote di Partecipazione:


A - Quota di Partecipazione su mezzo dell’organizzazione:          

La quota comprende:

- Quota individuale di iscrizione.
- Posto in Fuoristrada 4x4 (Toyota Prado, Toyota Land Cruiser, Mitsubishi Pajero  o equivalente) nelle versioni a passo lungo 7 posti, per tutta la durata del tour, insieme ad altri partecipanti e con autista esperto. Per garantire comodità e visibilità, in ogni fuoristrada vengono sistemati al massimo 4 turisti, anche nei mezzi a 7 posti.
- Pensione completa durante tutto il tour (pernottamenti in hotels e campi tendati) e acqua minerale in bottiglia in dotazione su ogni mezzo durante il viaggio. - Tutti gli intrattenimenti serali.
- Gli accompagnatori e gli automezzi dell’organizzazione presenti per tutto il viaggio e costantemente a seguito dei partecipanti.
- Eventuali tasse locali.
- L’attrezzatura dell’organizzazione a disposizione dei partecipanti.

La quota non comprende:

- Volo Aereo A/R e relative tasse.
- Eventuali altre bevande, diverse dall’acqua.
- Mance e spese personali.
- Tutto quanto non espressamente compreso nel paragrafo “La quota comprende”.



B - Quota di Partecipazione con mezzo da guidare per tutto il tour:

La quota comprende:

- Quota individuale di iscrizione.
- Nozioni teorico/pratiche di Fuoristrada e di guida in pista durante tutto il tour.
- Fuoristrada 4x4 (Toyota Prado, Toyota Land Cruiser, Mitsubishi Pajero  o equi- valente) dato in dotazione esclusiva per tutta la durata del tour.
- Assicurazione di base RC verso terzi del mezzo ed estensione assicurazione casco all-risk con franchigia al 5%.
- Tutto il carburante necessario al completamento del giro, compreso eventuale servizio di approvvigionamento in pista.
- Pensione completa durante tutto il tour (pernottamenti in hotels e campi tendati) e acqua minerale in bottiglia in dotazione su ogni mezzo durante il viaggio. - Tutti gli intrattenimenti serali.
- Gli accompagnatori e gli automezzi dell’organizzazione presenti per tutto il viaggio e costantemente a seguito dei partecipanti.
- Eventuali tasse locali.
- L’attrezzatura dell’organizzazione a disposizione dei partecipanti.

La quota non comprende:

- Volo Aereo A/R e relative tasse.
- Eventuali altre bevande, diverse dall’acqua.
- Mance e spese personali.
- Tutto quanto non espressamente compreso nel paragrafo “La quota comprende”.



C - Quota di Partecipazione su mezzo proprio:                          

La quota comprende:

- Quota individuale di iscrizione.
- Pensione completa durante tutto il tour (pernottamenti in hotels e campi tendati) e acqua minerale in bottiglia in dotazione sul proprio mezzo durante il viaggio. - Tutti gli intrattenimenti serali.
- Gli accompagnatori e gli automezzi dell’organizzazione presenti per tutto il viaggio e costantemente a seguito dei partecipanti.
- Eventuali tasse locali.
- L’attrezzatura dell’organizzazione a disposizione dei partecipanti.

La quota non comprende:

- Volo Aereo A/R e relative tasse.
- Fuoristrada e relativo carburante.
- Eventuali altre bevande, diverse dall’acqua.
- Mance e spese personali.
- Tutto quanto non espressamente compreso nel paragrafo “La quota comprende”.



Contattaci - Richiedici Info


Scarica il Modulo di Prenotazione


Scarica il Tour in Dettaglio (documento PDF)





 
 
 
 
 
 
 
 

 

    Seguici su Facebook...    ...e chiedici l'amicizia per avere informazioni in tempo reale  suoi nuovi Tours, Vedere tutti gli album fotografici e domandare quello che desideri a chi ha già vissuto con noi il deserto!
   Recapiti per contattarci
velocemente in Italia:
   
  (+39) 320/084.0264
  (+39) 0121/59.80.40
  info@desertfoxtravel.com
 
Tutti i testi e le foto utilizzate in questo sito sono di proprietà delle Desert Travel Sarl e non possono essere utilizzati, copiati o riprodotti neanche parzialmente senza precisa autorizzazione scritta della stessa, ogni violazione sarà perseguita legalmente nelle opportune sedi competenti.